Problemi con il database collegato a una Azure web app

​Quando creiamo una web app su Azure dobbiamo associarvi un DataBase: quello predefinito per la sottoscrizione gratuita è la versione base di ClearDB di tipo mySQL​ (che ha una dimensione ridotta, 20MB, e questa dimensione non viene specificata in nessun punto della procedura di creazione della web app). ClearDB dovrebbe inoltre avvisarci tramite email del fatto che ci stiamo avvicinando al limite dei 20MB e che l’abbiamo raggiunto, ma le email non arrivano nè nel primo, nè nel secondo caso. Una volta raggiunto questo limite, ClearDB rimuove i permessi di insert e update sulle sue tabelle, rendendo di fatto impossibile anche il semplice login al back end della web app, come ad esempio nel caso in cui questa sia un sito che gira su un CMS.

Questo problema, segnalato anche da John Papa, può essere evitato monitorando di tanto in tanto lo stato del DB con dei tool di monitoraggio come SQL Manager.net o, più semplicemente, acquistando un DB più capiente nella fase di creazione della web app.

Per un ulteriore approfondimento, si rimanda all’articolo di Papa http://www.johnpapa.net/azurecleardbmysql/​

Daniele Bitetti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *