Inaugurata a Milano la nuova sede di Microsoft Italia

832 vetrate che danno luce a sei piani in pieno centro a Milano, nei pressi di Porta Volta: è stato inaugurato il nuovo quartier generale di Microsoft Italia, che si sposta quindi dalla sua storica sede di Peschiera Borromeo nel centro del capoluogo lombardo.

La nuova sede, pensata per essere aperta al pubblico in molti dei suoi spazi, presenta al piano terra un grande showroom e un ambiente multimediale dedicato a studenti e curiosi. Al primo piano, invece, il Microsoft Technology Center, un luogo dove aziende affermate e startup potranno incontrarsi, collaborare e mettere in mostra i propri progetti già realizzati e le loro idee: l’obiettivo dichiarato di Microsoft è di ospitare in questo spazio oltre 10mila professionisti l’anno.

Dal secondo al quarto piano, invece, gli spazi di lavoro veri e propri dedicati a dipendenti e collaboratori di Microsoft, distribuiti in ambienti open space e con pochissime postazioni assegnate, nell’ottica sempre più diffusa della flessibilità operativa. All’ultimo piano, infine, è situato il cosiddetto Loft, un ambiente pensato per eventi aperti a un pubblico ampio.

L’intero edificio, che si distribuisce su 7500 metri quadri complessivi, è stato progettato dallo studio di architetti svizzero Herzog & De Meuron e si affianca a quello della Fondazione Feltrinelli.

“Entrare nel cuore di Milano, in un’area dinamica e facilmente connessa con il resto dell’Italia, aprire metà dell’edificio al nostro ecosistema di clienti, consumatori, partner e studenti è l’impengo che come Microsoft Italia abbiamo intrapreso con il progetto Microsoft House”, ha dichiarato Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft Italia.

Per maggiori informazioni rimandiamo alla notizia pubblicata sul sito ufficiale di Microsoft Italia.

Microsoft House Milano

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *