Microsoft entra a far parte di Eclipse come Solution member

Microsoft ha ufficialmente annunciato qualche giorno fa il suo ingresso in Eclipse, un ambiente di sviluppo integrato open-source di cui fanno già parte altre grosse società quali Ericsson, HP, IBM, Intel e SAP.

Eclipse

In realtà l’azienda di Redmond, che si è unita a Eclipse in qualità di Solution member, aveva già prodotto negli scorsi anni, fra gli altri, l’Azure Toolkit for Eclipse e alcuni plug-in per sviluppatori realizzati per lavorare con Visual Studio direttamente all’interno dell’ambiente di sviluppo Eclipse.

“Una delle nostre mission è quella di fornire strumenti che aiutino ogni sviluppatore, realizzando tutti i tipi di applicazione che funzionino su qualsiasi sistema operativo. Questa mission richiede di essere aperti e flessibili. Per farlo dobbiamo fornire ai developer e ai loro team strumenti, servizi e ambienti che li aiutino a trasformare le loro idee in prodotti”, ha scritto sul blog di Visual Studio Shanku Niyogi, general manager di Visual Studio team.

e-SUAP ottiene la certificazione Microsoft SQL Server 2014

Code Architects ha ottenuto da Microsoft l’importante certificazione SQL Server 2014 per l’applicazione e-SUAP, la nostra piattaforma per l’invio e la gestione integrata di tutte le pratiche che è necessario espletare presso gli Sportelli Unici per le Attività Produttive quando si intende aprire un esercizio commerciale, un’attività artigianale o una piccola struttura ricettiva.

La procedura per la certificazione ha richiesto il superamento di un test che scandaglia direttamente il Database dell’applicazione in produzione e prevedeva anche la registrazione di e-SUAP su Pinpoint, il marketplace online di Microsoft creato per mettere facilmente in contatto le aziende e i provider di soluzioni.

e-SUAP gestisce quotidianamente centinaia di migliaia di record, molti dei quali contengono dati sensibili, senza alcun problema di performance. Non a caso, una analisi Gartner di pochi mesi fa riporta che SQL Server 2014 è leader tra i sistemi di gestione database.

Grazie a questo doppio risultato, quindi, e-SUAP si proietta con una marcia in più nel mercato dei software per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.

e-SUAP certificato SQL Server 2014

Microsoft annuncia che SQL Server sarà disponibile anche su Linux

Microsoft ha annunciato di voler portare SQL Server su Linux a partire, indicativamente, dalla metà del 2017, anche se una preview è già pronta.

L’implementazione del database management system relazionale di casa Microsoft sulla famiglia di sistemi operativi ideata da Linus Torvalds “consentirà agli utenti di Linux una maggiore flessibilità nella gestione dei loro dati”, ha scritto annunciando la notizia sul suo blog Scott Guthrie, vice presidente esecutivo dell’azienda di Redmond.

“Questa è una decisione molto importante per Microsoft, che le consente di offrire il suo noto e affidabile database a un numero sempre più ampio di potenziali clienti. Portando uno dei loro prodotti di punta su Linux, Microsoft sta dimostrando concretamente il suo impegno di diventare un fornitore di soluzioni cross-platform”, rilancia Al Gillen, vice presidente di IDC, azienda leader mondiale delle analisi di mercato.

L’annuncio di portare SQL Server su Linux segue di pochi giorni quello dell’acquisizione di Xamarin.

 

Microsoft ha acquisito Xamarin

Dopo una lunga collaborazione Microsoft ha acquisito pochi giorni fa Xamarin.

Società californiana nata nel 2011, Xamarin offre agli sviluppatori come suo servizio di punta la possibilità di scrivere applicazioni native in linguaggio C# anche al di fuori delle piattaforme Windows.

I servizi offerti da Xamarin, quindi, sono estremamente utili per lo sviluppo di app per Android, IoS e Windows Phone con interfacce utente native.

“L’approccio di Xamarin consente ai developers di approfittare dei prodotti della suite .NET per sviluppare applicazioni utilizzando C# per scrivere anche intere API, sfruttando le potenzialità di tutte le tipologie di dispositivi mobili”, ha scritto nel suo blog Scott Guthrie, vice presidente del cloud and enterprise group di Microsoft.

Continua, quindi, l’apertura dell’azienda di Redmond nei confronti dello sviluppo applicativo per altri sistemi operativi.